1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Vertice su nuovo contratto e frontalieri

Vertice su nuovo contratto e frontalieri

2
0
Si riunisce per l’intera giornata di giovedì 15 luglio il direttivo della Federazione Industria della CSU. Ecco i temi in primo piano.

San Marino, 14 luglio 2004

Al lavoro sul rinnovo contrattuale e la frontalieri-tax. E’ convocato per tutta la giornata di giovedì 15 luglio il direttivo della Federazione Lavoratori Industria della CSU. Mentre alle 17,30 è in agenda un nuovo incontro del comitato frontalieri.

I lavori del direttivo FLI apriranno alle 9 presso la sede sindacale di Domagnano. Due gli argomenti all’ordine del giorno: nuovo contratto, contenuti e proposte; iniziative a sostegno dei lavoratori frontalieri.

Tra i contenuti della nuova piattaforma contrattuale c’è la lotta alla precarietà, l’allargamento delle tutele ai lavoratori atipici e l’avvio di una stagione di nuovi diritti per il mercato occupazionale. Il contratto industria e artigianato, che coinvolge circa 8 mila lavoratori, scade il prossimo mese di dicembre.

Quanto ai nodi del frontalierato, il direttivo della FLI-CSU dovrà decidere nuove iniziative sul fronte fiscale e dei diritti. In particolare, intensificare il pressing sindacale per superare l’attuale trattamento di doppia imposizione fiscale dei redditi frontalieri.
A questo proposito Giorgio Felici, segretario FLIA-CDSL, ha anticipato gli impegni dell’immediato futuro: “E’ necessario innanzitutto riprendere i contatti con tutti i gruppi parlamentari e con gli esponenti di governo che nei mesi scorsi si erano dichiarati disponibili ad affrontare il nodo del frontalierato. Per il prossimo autunno va poi preparata con il massimo impegno una manifestazione a Roma, con l’obiettivo di cancellare la dual-tax dalla Finanziaria 2005 in votazione al Parlamento italiano e chiedere una legge ordinaria che definisca in maniera più equa e definitiva il trattamento fiscale dei frontalieri”.

 
(Visited 2 times, 1 visits today)