1. Home
  2. San Marino News
  3. S.Marino accoglie i profughi

S.Marino accoglie i profughi

5
0

statua libertaIn moto la macchina dell’accoglienza, attivata la cabina di regia. Segreteria e Dipartimento Esteri sono il collettore, per coordinare e dare efficacia agli aiuti: da un lato, quelli in uscita da San Marino – l’invio di beni di prima necessità, facendo da raccordo tra le varie iniziative di associazioni o singoli cittadini, predisponendo anche un’area stoccaggio ad hoc – dall’altro, strutturare l’arrivo di profughi: “Situazione ancora in divenire – dice il Capo della protezione Civile, Pietro Falcioni – ma abbiamo programmato e pianificato proprio durante la riunione, che ieri ha visto insieme anche le associazioni no profit iscritte alla Consulta e che saranno il motore di questa raccolta fondi e beni”.

E’ soprattutto sui ricongiungimenti familiari che si lavora, adoperandosi su più fronti – dicono gli Esteri – dalla predisposizione di mail e recapiti dedicati, l’apertura di un conto corrente per convogliare fondi per l’accoglienza – dal cibo alle spese mediche e scolastiche – fino alla logistica guardando a strutture pubbliche, ma anche a privati e famiglie, sempre in coordinamento con la Protezione Civile: “Abbiamo degli appartamenti in gestione a Montegiardino – prosegue Falcioni – già utilizzati durante l’emergenza Covid. Non sono previsti arrivi di profughi nell’immediato – spiega – ma sappiamo di ingressi già avvenuti di parenti di ucraini residenti per motivi lavorativi, ma che non sono convogliati nei canali istituzionali. La Caritas – aggiunge – metterà a disposizione le proprie strutture e si sono fatte avanti anche strutture alberghiere”.

Protezione Civile in campo, con i volontari che proprio oggi hanno ricevuto attestati dai vertici ISS e dai segretari alla Sanità, Roberto Ciavatta e al Territorio, Stefano Canti. E’ il grazie per l’attività lungo tutta l’emergenza pandemica “per la fattiva collaborazione con cui i volontari hanno risposto ai bisogni dell’ISS – commenta con orgoglio Falcioni – dalla consegna di farmaci, ai controlli dei green pass all’ingresso delle strutture ospedaliere, fino al tempo dedicato all’Info Covid, per dare informazioni utili alla cittadinanza”

(Visited 5 times, 1 visits today)