1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Pulizie in ospedale: quale futuro?

Pulizie in ospedale: quale futuro?

1
0

Altolà della CDLS alle ipotesi di privatizzazione dei lavori di pulizia nei reparti ospedalieri.

San Marino, 25 febbraio 2005

E’ fermo l’altolà che arriva dalla Confederazione Democratica alle ipotesi di privatizzazione dei lavori di pulizia all’interno dei reparti dell’Ospedale di Stato. In ballo ci sono 38 posti di lavoro e la qualità del servizio.

“Da tempo circolano voci – afferma il responsabile sanità della CDLS Sandro Serra – sull’appalto a società private dei lavori di pulizia nei reparti ospedalieri. Lavori che attualmente vengono eseguiti da personale specializzato, assunto a tempo determinato dall’Istituto Sicurezza Sociale. Si tratta di 38 lavoratori, alcuni con una esperienza quasi decennale, che svolgono con alta professionalità e molta perizia un servizio piuttosto delicato”.

“Un reparto medico-ospedaliero – fa notare Serra -non è infatti paragonabile ad un corridoio o ad un ufficio qualsiasi. Per questo è con molta preoccupazione che seguiamo gli sviluppi di tale vicenda. Per il momento i contratti di assunzione dei 38 addetti alle pulizie sono stati prorogati fino al 30 aprile, mentre il sindacato rivendica il rispetto dell’accordo che prevede la proroga fino al 30 giugno. Attendiamo risposte chiare e inequivocabili da parte del governo e dell’ISS e fin da ora esprimiamo la nostra ferma contrarietà alla privatizzazione di questo servizio”.

“Risposte – conclude il sindacalista della CDLS –che ci aspettiamo già a partire da martedì prossimo, nel corso del nuovo incontro tra le Federazioni del Pubblico Impiego e la delegazione di governo sulla riorganizzazione dell’amministrazione pubblica”.

(Visited 1 times, 1 visits today)