1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. News 2023
  5. PANDEMIA E GUERRA HANNO RUBATO AI GIOVANI LA GIOVENTU’

PANDEMIA E GUERRA HANNO RUBATO AI GIOVANI LA GIOVENTU’

7
0

San Marino, 12 marzo 2023. “La crescita del Pil di San Marino è un buon segnale, ma da solo non basta: pandemia e guerra hanno rubato ai giovani la gioventù”. Sono questi i passaggi chiave del messaggio di saluto del segretario generale CDLS, Gianluca Montanari, al 18° congresso dei Giovani democratici cristiani che si è celebrato ieri.

Il segretario della Confederazione Democratica cita uno studio dell’Università La Sapienza di Roma sulle giovani generazioni in questo tempo di guerra, razionamenti energetici, inflazione, epidemie. “Sotto la pioggia continua di notizie e immagini di un mondo senza tregua, l’insicurezza, la sfiducia e la paura del futuro sono i sentimenti con cui confrontarsi. Non c’è dubbio che pandemia e guerra hanno rubato ai giovani la gioventù e per non essere impotenti di fronte a questi sconvolgimenti epocali abbiamo il dovere di rilanciare e difendere i valori cardine della società. Difendere il bene comune, la solidarietà, la responsabilità”. 

Il segretario Montanari ha quindi spostato l’attenzione sulla recente pagella del Fondo Monetario Internazionale dedicata all’economia sammarinese: “L’aumento del 4% del Pil è un buon segnale, ma che da solo non basta. Abbiamo il dovere di alzare lo sguardo, di affrontare le sfide dell’innovazione, di redistribuire risorse e opportunità, governare la transizione digitale, innovare il modello di protezione sociale”.

E sul terreno delle riforme e della revisione dello Stato Sociale il segretario CDLS è tornato a sottolineare l’urgenza di riformare Fondiss: “Non c’è tempo da perdere: per garantire un futuro pensionistico dignitoso ai nostri giovani lavoratori è indispensabile e non più rinviabile la revisione del nostro sistema di previdenza complementare, a partire dall’attuale governance e alla possibilità di investire le risorse del fondo anche fuori territorio”

Centrale anche il tema del lavoro. “Il valore economico e sociale del lavoro – ha spiegato Montanari – è diventato punto di snodo di profonde trasformazioni, che impongono alle nuove generazioni un continuo aggiornamento di conoscenze e competenze. Per questo il binomio innovazione-formazione è il principale antidoto a precarietà e disoccupazione”.

(Visited 7 times, 1 visits today)