1. Home
  2. Panorama News
  3. L’INFLAZIONE IN EUROPA E’ IN DISCESA

L’INFLAZIONE IN EUROPA E’ IN DISCESA

36
0

L’inflazione ha toccato dei picchi record negli ultimi anni, arrivando a alla soglia del +10,6% in Europa nel 2022. Le cause che hanno provocato tale scenario sono molteplici, con una concentrazione di avvenimenti particolarmente critici per l’economia negli ultimi anni.

Dall’arrivo della pandemia ai nuovi conflitti geopolitici, fino alla carenza di materie prime. Questo scenario ha provocato un innalzamento dei prezzi che ha coinvolto anche i beni primari, diminuendo il potere di acquisto dei cittadini e influendo pesantemente sulle imprese.

L’andamento in crescita dell’inflazione tuttavia si è assestato dal 2023, con un calo di lieve entità ma continuativo nel tempo. Nel 2024 l’inflazione scenderà ancora fino al 3% secondo le previsioni della Commissione Europea. Ma vediamo qui tutti i dati.

L’inflazione in Europa procede in discesa

Un dato ottimista presentato dalla Commissione Europea1 riguarda l’andamento dell’inflazione nel continente. Dopo l’aumento brusco degli ultimi anni, continua a scendere l’inflazione, portando con sé una lenta ripresa economica. Ecco in breve quali sono le previsioni:

  • 2023: inflazione al 6,3%;
  • 2024: inflazione al 3,0%;
  • 2025: inflazione al 2,5%.

Questo trend positivo sarà un’opportunità di ripresa non indifferente per l’Europa, dopo mesi di instabilità. La Commissione Europea mostra un andamento favorevole superiore a quanto previsto inizialmente per il 2023, anno in cui effettivamente l’inflazione è scesa più di quanto ipotizzato in precedenza.

Un fattore da non sottovalutare che incide su questo andamento è l’assestarsi dei prezzi dell’energia elettrica, dopo mesi di picchi al rialzo. I costi elevati delle bollette hanno influito negativamente non solo sui consumi dei cittadini, ma anche sui costi delle imprese.

I diversi paesi membri UE inoltre hanno messo in campo politiche di contenimento dei prezzi, che termineranno nel prossimo periodo. Il calo dei costi dell’energia segna quindi un punto di svolta positivo per l’economia dei paesi europei, con nuove prospettive di ripresa economica.

PARTITAIVA.IT marzo 2024

(Visited 36 times, 1 visits today)