1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. La sfida globale del sindacato

La sfida globale del sindacato

3
0
Il 18° congresso della Confederazione Internazionale Sindacati Liberi decide di fondare una nuova confederazione mondiale.

San Marino, 15 dicembre 2004

Cambia l’economia, cambia il sindacato. E’ forte e chiara la risposta che arriva dal 18° congresso mondiale della Confederazione internazionale dei sindacati liberi, che si è svolto dal 5 al 10 dicembre a Miyzaki, in Giappone.

Ai lavori hanno partecipato i vice segretari della CDLS, Mirco Battazza e Luca Montanari. “Di fronte alle profonde trasformazioni economiche dettate dalla globalizzazione – spiegano Battazza e Montanari – si è rilanciato il valore della solidarietà e l’impegno per lo sviluppo di un sindacalismo libero e democratico in tutti i Paesi del mondo. Il cambiamento economico in corso, la delocalizzazione delle imprese e l’interdipendenza economica e finanziaria dei mercati determinano il destino di noi tutti, così il sindacato internazionale ha deciso di mettere in campo nuove strategie e nuovi strumenti per rispondere a questa sfida”.

Dal congresso di Miyzaky la proposta di dare vita a una nuova Confederazione sindacale mondiale, con l’unificazione della Confederazione Internazionale sindacati liberi (CISL) e la Confederazione mondiale del lavoro d’ispirazione cristiana (CMT).
“Si tratta – continuano i vice segretari della CDLS – di un passaggio storico per il sindacato internazionale, di un vero e proprio processo di rifondazione che porterà, entro il 2006, alla nascita della nuova centrale sindacale mondiale. Un’organizzazione impegnata ovunque nel mondo per lo sviluppo dei diritti dei lavoratori, in grado di negoziare con le multinazionali e di essere interlocutore autorevole anche dei grandi organismi che governano l’economia mondiale, come il Fondo Monetario o la Banca Mondiale. Insomma, una organizzazione sindacale globale capace di dare voce ai lavoratori del Nord e del Sud del mondo, nel comune interesse di uno sviluppo economico attento ai valori sociali, ambientali e umani”.

Al termine dei lavori congressuali sono state approvate 16 mozioni finali dedicate a importanti temi internazionali come la lotta al lavoro minorile, l’affermazione della giustizia sociale nel mondo e il ruolo dell’Onu per la pace.
Il congresso ha rieletto alla guida della Confederazione internazionale dei sindacati liberi Guy Ryder.

Maggiori informazioni sul 18° congresso di Miyzaki all’indirizzo www.icftu.org

 
(Visited 3 times, 1 visits today)