1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. News 2023
  5. INSIEME AL SINDACATO EUROPEO CONTRO LE POLITICHE DI AUSTERITA’

INSIEME AL SINDACATO EUROPEO CONTRO LE POLITICHE DI AUSTERITA’

16
0

San Marino 1° ottobre 2023. Una delegazione dei sindacati sammarinesi composta dal Segretario Generale della CSdL Enzo Merlini, dal Vice segretario Generale della CDLS Gianluigi Giardinieri e dal Segretario Generale di USL Francesca Busignani ha rappresentato il· movimento sindacale sammarinese alla riunione del Comitato Esecutivo della CES – Confederazione Europea dei Sindacati che si è tenuta a Madrid il 27 e 28 settembre. Una riunione di rilevante importanza per il movimento sindacale europeo: nel corso della sessione si sono infatti affrontate tematiche che hanno visto innumerevoli interventi dei presenti e deliberazioni che contrassegneranno l’azione sindacale europea per le prossime settimane.

Tra i grandi temi affrontati nel corso della riunione della CES merita di essere sottolineato il forte impegno delle organizzazioni sindacali per attuare una fase di rinnovamento delle proprie strutture organizzative, con un sempre maggiore coinvolgimento dei giovani e delle donne. Le politiche europee e nazionali, infatti, incidono fortemente sul futuro di queste categorie, ma non solo, sia in termini di prospettive occupazionali che di sostenibilità ambientale.

Tema centrale è la fase di mobilitazione europea che nasce dal recente Congresso della CES di Berlino e che sta coalizzando le organizzazioni sindacali dei vari Paesi europei per culminare con una grande manifestazione che, presumibilmente, si dovrebbe tenere nel mese di dicembre 2023. Tappe fondamentali della protesta sindacale europea contro le politiche di austerity, a difesa del potere di acquisto di salari, stipendi e pensioni e contro gli aumenti inaccettabili dei tassi da parte della BCE e dei prezzi ormai senza controllo, saranno il 7 ottobre una grande manifestazione convocata dalla CGIL a Roma ed un’altra il 13 ottobre organizzata dai sindacati francesi a Parigi.

Il movimento sindacale sammarinese non resta certamente insensibile di fronte a questi temi che hanno un forte impatto anche all’interno del nostro Paese, che purtroppo si contraddistingue per l’assoluta mancanza di interventi a supporto delle fasce più deboli e per l’assordante silenzio del Governo rispetto alle richieste di confronto avanzate da molti mesi ed a più riprese da parte delle tre sigle sindacali.

La fase di mobilitazione ripartirà con forza per sollecitare l’Esecutivo ad attuare con tempestività provvedimenti di tutela per lavoratori e pensionati, con particolare attenzione verso le fasce meno abbienti.

Il 12 ottobre è già pianificato un Attivo Generale unitario dei Rappresentanti Sindacali nel corso del quale verranno illustrate le proposte di merito e verrà decisa la linea di azione a supporto delle rivendicazioni sinora inascoltate.

CSdL – CDLS – USL

(Visited 16 times, 1 visits today)