CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

terrorismo2Almeno 18 persone sono morte e altre 40 sono rimaste ferite in una esplosione avvenuta questa mattina nella mensa del Politecnico di Kerch, in Crimea. Lo ha annunciato il governatore della Crimea Sergei Aksyonov secondo quanto riportato dall'agenzia Itartass.

Il bilancio delle vittime è in corso di verifica. Un alto funzionario russo in Crimea ha reso noto che l'autore dell'attacco al college era uno studente che poi si è ucciso. La maggior parte dei feriti sono adolescenti, lo riportano i media russi.

"Il sospetto assalitore si è sparato. Era al quarto anno dell'istituto professionale di Kerch. Il suo corpo è stato trovato in biblioteca al secondo piano", ha riferito il leader della Crimea Sergei Aksyonov in tv, senza dare il nome.Lo studente ha agito da solo. Lo ha reso noto il leader regionale della Crimea, Serghei Aksyonov. Lo studente era un residente del posto, la città di Kerc, dove si trova l'istituto politecnico attaccato.

L'attacco al college in Crimea non è più considerato dagli inquirenti un attacco terroristico ma sarà indagato come "omicidio". Lo riferiscono fonti investigative riportate da Russia Today. "Oltre 200 militari del distretto militare del sud e circa 10 mezzi pesanti sono stati inviati a Kerch su ordine del comandante delle forze armate del distretto per aiutare i servizi di emergenza della città a ripulire le macerie provate dall'esplosione".

L'ordigno esploso "conteneva elementi metallici". Lo fa sapere il Comitato Investigativo russo citando i dati preliminari. Il Comitato aveva aperto inizialmente un'indagine criminale sulla base dell'articolo 205 del codice penale russo, ovvero "atto terroristico", prima di escluderlo.

Uno studente dell'istituto di Kerch dove è avvenuta l'esplosione, Semion Gavrilov, ha raccontato che al politecnico "un viso familiare ha iniziato a sparare agli studenti, sembra sia uno dei nostri compagni". Lo riporta Meduza. Stando ad altri media russi, come Lenta e la radio Govorit Moskva, gli assalitori "potrebbero essere due" e le esplosioni "quattro" e non una, come precedentemente riportato. Ma si tratta di informazioni non confermate a livello ufficiale.

Sul web le prime immagini del killer con un fucile - Sono circolate su Telegram, pubblicate dal canale televisivo Mesh, le prime immagini del giovane di 22 anni che ha sferrato l'attacco al college. Il video tratto dalle telecamere di sicurezza mostra un ragazzo biondo, con i capelli corti e una felpa nera col cappuccio che tiene in mano un grosso fucile.

Ansa

 

facebook_page_plugin