CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

GRAZIANI20 dicembre 2018. “Caro Giorgio, la tua elezione alla segreteria nazionale della CISL suggella ancora una volta il grande impegno tuo e di tutta la CISL dell’Emilia Romagna a difesa e promozione dell’occupazione e dei diritti dei lavoratori”, così il segretario della CDLS, Gianluca Montanari, saluta l’ingresso a larghissima maggioranza di Giorgio Graziani nella Segreteria nazionale. Elezione che, continua Montanari, “riconosce il ruolo svolto in questi anni di crisi durissima ed anche il valore degli accordi sociali ed economici sottoscritti a livello regionale. Accordi che hanno rappresentato un solido argine alla recessione e sostenuto lo sviluppo, al punto che oggi l’Emilia Romagna si consolida come una delle realtà territoriali economicamente più virtuose sia come crescita del Pil che come crescita occupazionale”.

“E’ nel solco di uno storico legame di amicizia - conclude il segretario CDLS - che a nome di tutta la Confederazione Democratica dei Lavoratori Sammarinesi ti esprimo un grande in bocca al lupo, certo che il tuo ingresso nella segreteria nazionale rinforzerà la nostra collaborazione. Questo nell’interesse dei più ampi rapporti socioeconomici che da sempre legano San Marino e l’Italia, emblematicamente segnati dalla presenza di migliaia di lavoratori frontalieri”.

Giorgio Graziani, diplomato, nato a Ravenna 52 anni fa, dopo una lunga gavetta sindacale nella categoria dei chimici, dal 2010 sostituisce alla guida della Cisl Emilia Romagna, Piero Ragazzini, nel frattempo eletto nella segreteria nazionale della Cisl.

Nel corso di questi anni, sotto il suo mandato, la Cisl Emilia-Romagna cresce e nello stesso tempo, attraverso accorpamenti condivisi, riduce i propri territori da dieci agli attuali cinque Nello stesso periodo, il sindacato di via Milazzo si conferma come uno dei principali protagonisti delle proposte politiche economiche e sociali messe in campo in regione e, in particolare, del Patto per il lavoro.
Intesa sottoscritta tra Regione e parti sociali e diventato poi strategia fondamentale per garantire coesione sociale e crescita, assicurare l’attrattività e la competitività del territorio regionale.

Ora, vista l’elezione nella Segreteria nazionale guidata da Annmaria Furlan, Graziani entro il prossimo mese di gennaio lascerà la guida regionale del sindacato, così come prevede lo statuto della Cisl. “Sono onorato - ha sottolineato il sindacalista - di entrare a far parte della grande squadra della Cisl nazionale e, soprattutto, di entrarci ora che è guidata da Anna Maria Furlan”.

“Sono orgoglioso della opportunità che è stata offerta ancora una volta a un rappresentante dell’Emilia Romagna – ha continuato il neo eletto segretario nazionale Cisl – e spero di poter portare il mio contributo positivo, forte della sensibilità, della cultura, della tenacia che caratterizza la nostra terra. Dal canto mio – conclude Graziani – mi metterò subito a disposizione della struttura nazionale, sapendo che in Emilia-Romagna, vista la grande coesione che negli ultimi anni ha sempre caratterizzato il gruppo dirigente, non ci saranno problemi a condividere un progetto che individui un nuovo segretario generale in grado di guidare questa grande Cisl regionale ancora meglio di chi lo ha preceduto. La nostra vera forza è sempre stata la squadra”.


Insieme a Giorgio Graziani, eletto in Segreteria nazionale anche Giulio Romani, segretario generale nazionale dei bancari (First) della Cisl.

(Nella Foto: Giorgio Graziani e Giulio Romani)

 

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin