CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

montanari luca2 LUGLIO 2018. “Attendiamo risposte concrete sui problemi del Paese, non sterili battibecchi politici”, così il segretario della CDLS, Gianluca Montanari, si rivolge al Governo all’indomani del “duro attacco personale” rivoto al segretario della CSdL.  “Nell’esprimere piena solidarietà a Giuliano Tamagnini, bersaglio di un duro attacco da parte del Congresso di Stato, c’è ancora una volta da registrare il solito sterile tentativo di arruolare le forze sociali in questa o quella curva di tifosi. Un logoro teatrino che, secondo le convenienze politiche del momento, addita il sindacato come amico delle opposizioni e nemico del Governo”.

Montanari sottolinea che “al sindacato davvero non interessa partecipare al quotidiano battibecco politico che sta durando ormai da troppo tempo, ma attende risposte concrete sui diversi problemi che sono stati al centro dell’ultimo sciopero generale. A partire dalla crisi delle banche, che non può essere scaricata sulle spalle dei dipendenti; dall’urgenza di presentare un serio progetto sull’equità fiscale, dal momento che la metà delle società dichiara redditi pari a zero; dalla necessità di non inseguire la logica dei tagli lineari degli stipendi pubblici, ma affrontare in modo più organico il tema della spesa pubblica”.

“Ancora una volta- conclude il segretario della CDLS - non ci interessa litigare, ma farci ascoltare. Non ci interessa far cadere questo o quel governo ma risolvere i problemi di chi lavora e contribuire a dare un futuro a questo Paese”.

 

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin