1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Il futuro è nella concertazione e nella formazione

Il futuro è nella concertazione e nella formazione

2
0

Dai lavori del convegno promosso dalla Banca Centrale sulla “fiscalità sammarinese” emergono alcuni dei principi che la CDLS ha ribadito anche nel recente Congresso Confederale.

San Marino, 30 Maggio 2004

Importante appuntamento sabato 29 maggio alla Sala SUMS per approfondire assieme ad importanti esperti e tecnici i temi della fiscalità sammarinese nei rapporti internazionali e con l’Italia; tra gli importanti ospiti intervenuti al dibattito anche il Prof. Victor UCKMAR.

“Un importante principio che è stato ribadito nel corso degli interventi – interviene il Segretario Generale Aggiunto Mirco Battazza – è quello della formazione continua e costante, un argomento sul quale come Confederazione Democratica siamo intervenuti in più occasioni, rimarcando l’assoluta necessità di pianificare in accordo con il Governo, l’Università di San Marino ed importanti e qualificate strutture estere, dei percorsi di formazione e specializzazione per i giovani sammarinesi”.

“In vari interventi, non ultimo quello del Prof. Uckmar – prosegue Battazza – l’argomento riguardante la ‘formazione’ è stato richiamato con forza; non possiamo più tollerare l’alibi della mancanza di professionalità ed esperienza dei sammarinesi per consentire l’inserimento indiscriminato di manager “forensi” nei posti chiave delle aziende di San Marino. I sammarinesi hanno i numeri e le professionalità per ambire ad incarichi di responsabilità; è indispensabile che si creino i presupposti per formare le professionalità richieste dalle aziende.”

“Un altro momento molto importante del convegno – puntualizza il Segretario Generale Aggiunto – sono state le dichiarazioni del Onorevole Maurizio LEO – V.Presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati italiana – che ha prospettato alcune possibilità per attenuare il carico fiscale imposto dall’Italia ai lavoratori frontalieri; nella prima ipotesi si potrebbe sommare l’importo della “No-Tax area” (attualmente pari a circa 7.500 Euro, ma di prossima revisione) a quello della nota franchigia pari ad 8.000 Euro, l’altra ipotesi prospettata dall’On.le Leo è quella di eventualmente assoggettare il reddito prodotto a San Marino ad una sorta di “tassazione separata” con aliquote più contenute.”

“Dai vari interventi dei relatori – continua Battazza – è emerso chiaramente che il sistema economico sammarinese necessita di un forte rilancio basato su nuovi concreti progetti di sviluppo e di crescita; come ha affermato il Prof. Uckmar più che attività industriali e manifatturiere è necessario incentivare i settori assicurativo, bancario/finanziario e dei servizi. Questi comparti, con un basso impatto ambientale e una redditività elevata potranno accogliere e soddisfare le aspettative lavorative e professionali dei giovani laureati e diplomati sammarinesi”.

“Per concludere ritengo fondamentale che questi progetti siano frutto anche di una condivisione di obiettivi e di una concertazione a 360° con il Sindacato; possiamo iniziare sin da subito ad attuare questa volontà di dialogo e confronto con l’apertura di un tavolo tecnico per l’analisi e la stesura del “Testo Unico bancario” che è in corso di definizione. Il nostro è un messaggio chiaro, responsabile e concreto: attendiamo delle risposte.”

Questi ed altri importanti argomenti saranno all’ordine del giorno del 4° Congresso della Federazione Costruzioni e Servizi che si celebrerà il prossimo 8 Giugno 2004 presso la “Sala polivalente” del Centro Sociale di Fiorentino.

(Visited 2 times, 1 visits today)