1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Frontalieri: il bonus va alzato

Frontalieri: il bonus va alzato

0
In vista della Finanziaria continuano i contatti con le forze politiche. Incontrato il segretario regionale dei Comunisti Italiani.

San Marino, 18 ottobre 2004

Bonus fiscale più alto nella Finanziaria 2005. E’ su questa strada che la CSU e il Comitato Lavoratori Frontalieri sono impegnati in queste ultime settimane. E nel pomeriggio di sabato 16 ottobre a Rimini si è registrato un nuovo contatto tra il sindacato e le forze politiche d’oltre confine.

Gilberto Piermattei, della CSdL, e Paride Neri, della CDLS, hanno infatti incontrato il segretario regionale Emilia Romagna dei Comunisti Italiani, Rocco Giacomino.

Durante il colloquio, i due sindacalisti hanno chiesto il sostegno dei parlamentari del partito dei Comunisti Italiani in occasione della presentazione, durante il prossimo dibattito sulla Finanziaria, di un emendamento che punta ad aumentare l’attuale franchigia di 8 mila euro per i redditi da lavoro frontaliero.

Emendamento concordato lo scorso 5 ottobre durante un vertice con il vice presidente della Commissione Finanze, Maurizio Leo, una delegazione parlamentare di maggioranza e opposizione e una rappresentanza dei sindacati italiani.

Da parte sua, il segretario regionale Giacomino ha assicurato che informerà i capigruppo di Camera e Senato, dell’emendamento sulla dual-tax, anticipando il voto favorevole dei Comunisti Italiani all’innalzamento della franchigia.