1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. News 2024
  5. Dimissioni primari ISS: la sanità sammarinese è ormai allo sbando

Dimissioni primari ISS: la sanità sammarinese è ormai allo sbando

42
0

San Marino, 14 Marzo 2024

Da alcuni giorni si rincorrevano all’interno del Paese le voci di probabili dimissioni di importanti professionisti medici: questa deprecabile ipotesi si è purtroppo concretizzata con l’annuncio da parte del Segretario di Stato alla Sanità delle dimissioni di due figure mediche di spicco dell’Ospedale. Si tratta del Dott. Mario Nicolini, Primario dell’UOC – Unità Organizzativa Complessa – Oncologia e della Dott.ssa Laura Viola Primario dell’UOC – Pediatria.

“Moltissimi iscritti ci hanno contattato preoccupatissimi per quanto sta avvenendo nel nostro Ospedale di Stato – interviene il Segretario della Federazione Nazionale Pensionati Sammarinesi Pier Marino Canti – l’emorragia di validissimi professionisti sta continuando senza sosta, così come proseguono i disservizi ed i ritardi anche collegati alla cronica mancanza di medici con comprovata professionalità ed esperienza in settori chiave della sanità sammarinese. I cittadini ed i pensionati si aspettavano dal nuovo Segretario di Stato per la Sanità un deciso cambio di passo ed un rilancio dei servizi offerti dopo il drammatico e costante declino della sanità sammarinese frutto della precedente gestione politica. Purtroppo ad oggi non si rileva l’auspicabile discontinuità rispetto alla precedente gestione politica e non è certo con l’inserimento di specializzandi o con l’arrivo di personale medico senza esperienze comprovate e curriculum di rilievo che si rilancia l’eccellenza sanitaria sammarinese.”

“Un passaggio chiave – continua il Segretario della Federazione Pensionati CDLS – è la più ampia condivisione con la cittadinanza e con le forze sociali delle linee guida che caratterizzeranno il futuro del sistema sanitario sammarinese ed illustrando i servizi che verranno offerti; sarà indispensabile creare tutte le possibili sinergie con le migliori strutture sanitarie italiane, ad iniziare da quelle limitrofe al nostro Paese.
L’atto organizzativo riguardante il personale sanitario e socio-sanitario – che è in fase di emanazione da parte del Governo, dopo il confronto avvenuto tra la Segreteria Sanità, i vertici ISS e le organizzazioni sindacali – deve essere l’occasione per prevedere la ristrutturazione ed il rilancio dei servizi offerti dall’ISS con l’inserimento di validi professionisti medici con curriculum professionali comprovati, dotati di specializzazioni coerenti con il posto che verrà ricoperto. “

“Come Federazione Pensionati – conclude il Segretario FNPS Pier Marino Canti – non siamo disponibili a tollerare – visto anche il periodo pre-elettorale – il solito prevedibile approccio della peggior politica che privilegia il consenso e l’appartenenza piuttosto che la professionalità e la comprovata esperienza. I cittadini ed i pensionati sammarinesi hanno bisogno di ritrovare la sicurezza di un sistema socio-sanitario efficiente, professionale e pronto a rispondere tempestivamente alle necessità di una popolazione che sta progressivamente invecchiando. La FNPS-CDLS non è disponibile a far sconti a nessuno, soprattutto riguardo alla difesa dell’ISS e del nostro sistema sanitario e socio sanitario. L’ISS è stata un fiore all’occhiello del welfare del Paese e deve assolutamente tornare ad esserlo.”

Federazione Nazionale Pensionati Sammarinesi – CDLS

(Visited 42 times, 1 visits today)