1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Contratto PA: via libera alla piattaforma

Contratto PA: via libera alla piattaforma

1
0
L’assemblea dei rappresentati sindacali approva la proposta di rinnovo contrattuale. Scattano le assemblee con i dipendenti

San Marino, 3 dicembre 2004

C’è il via libera alla piattaforma di rinnovo contrattuale del pubblico impiego. Da giovedì 9 dicembre scatta il ciclo di 17 assemblee con tutti i dipendenti dell’amministrazione pubblica.

L’attivo dei quadri delle Federazioni del Pubblico Impiego della CSU, tenutosi lo scorso 30 novembre, ha approvato all’unanimità la proposta di piattaforma per il rinnovo del contratto elaborata dalle Federazioni del Pubblico impiego della CSU. Il contratto di lavoro scade il 31 dicembre 2004.
Dopo questo via libera, la piattaforma verrà sottoposta alla approvazione dei pubblici dipendenti in un ciclo di 17 assemblee che inizieranno giovedì 9 dicembre per concludersi il 17 dello stesso mese.

La piattaforma risente naturalmente della situazione negoziale sulla riforma della PA per quanto riguarda la parte normativa.
Per la parte economica la richiesta tiene conto sia dell’andamento del caro vita che del risultato del precedente contratto; pone inoltre una particolare attenzione ai redditi più bassi che maggiormente risentono dell’alto costo della vita.
In questo senso è apprezzabile il senso di solidarietà espresso dai livelli medio-alti all’interno della riunione dei rappresentanti.

Le Federazioni inoltre informano che il prossimo mese di gennaio inizierà un secondo ciclo di riunioni negli uffici e servizi pubblici per l’esame della Dotazione Organica Minima (DOM) che il governo ha consegnato la scorsa settimana.
Nelle stesse assemblee verrà sottoposta ai dipendenti la proposta del governo sulle cosiddette materie da regolamentare (part-time, mobilità, ferie permessi).

L’esame della DOM inizierà con un primo passaggio nel direttivo unitario che si terrà lunedì 13 dicembre nel pomeriggio.
Si prospetta insomma un periodo assai intenso che, non per responsabilità del sindacato, vede sovrapporsi argomenti fondamentali quali il contratto e la riforma alle già molteplici vertenze settoriali.
Le Federazioni del pubblico impiego, in questo periodo di capillare confronto con i dipendenti, invitano la controparte a non tenere atteggiamenti non rispettosi del ruolo sindacale, così come sta avvenendo da tempo sulla vertenza organizzativa in diversi servizi ISS.

 
(Visited 1 times, 1 visits today)