1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Confronto tra INTELCOM e ASDICO

Confronto tra INTELCOM e ASDICO

0
0

Migliorare l’economicità ed il livello dei servizi: questo l’obiettivo del primo incontro tra Intelcom e ASDICO-CDLS

San Marino, 29 Gennaio 2005

A seguito delle richieste avanzate da molti utenti internet sammarinesi e per avviare un costruttivo dialogo, con l’obiettivo di migliorare sia l’aspetto economico che qualitativo dei servizi, è avvenuto un incontro tra l’ASDICO-CDLS e Intelcom San Marino S.p.A.

Lo scorso 21 gennaio Andrea Cendali Pignatelli (al centro della foto) – Presidente e Amministratore Delegato di Intelcom – ha invitato il Presidente dell’ASDICO-CDLS Gianluigi Giardinieri e Marco Beccari (ai lati, nella foto), ad un colloquio per comprendere al meglio le esigenze dei consumatori, recepire i suggerimenti raccolti dall’utenza tramite l’ASDICO-CDLS ed attuare il giusto coordinamento affinché la risposta di Intelcom possa soddisfare pienamente il cliente.

Nel corso dell’incontro, che si è svolto in un clima cordiale e costruttivo, è emersa la volontà di trovare insieme le giuste soluzioni per rafforzare il rapporto di trasparenza ed economicità nei confronti degli utenti del mercato sammarinese nonché concordare iniziative volte al miglioramento ed allargamento dell’offerta.

Intelcom ha preso nota di alcuni suggerimenti proposti dall’ASDICO-CDLS e si impegnerà in tempi brevi a fornire le giuste soluzioni; il responsabile dell’Assoconsumatori Gianluigi Giardinieri ha anche rilanciato la proposta di costituire un gruppo di lavoro congiunto per varare una “Carta dei Servizi” per i clienti Intelcom.

Durante l’incontro Fabrizio Bonini – Responsabile Commerciale di Intelcom – ha anticipato ai rappresentanti dell’ASDICO-CDLS che dal 1 febbraio 2005 l’azienda, dimostrando sensibilità verso le aspettative del mercato e degli utenti sammarinesi, avvierà una politica di potenziamento e miglioramento delle linee ADSL relative sia all’utenza privata che commerciale, è, infatti, imminente il passaggio da 640 a 1280 come velocità minima di accesso al servizio ADSL, con relativo riposizionamento dei listini già ribassati dal 7 gennaio 2005.

Andrea Cendali ha poi precisato che, riguardo alla tempistica di attivazione, negli ultimi mesi è intervenuto un notevole miglioramento del servizio con riduzione dei tempi di attesa; gli ultimi dati rilevati evidenziano che la metà delle richieste è soddisfatta in sette giorni e il 90% entro quattordici giorni.

Il prossimo incontro tra la Intelcom e l’ASDICO-CDLS è stato pianificato per i primi giorni di febbraio; in tale occasione verranno analizzati ed approfonditi altri aspetti riguardanti l’offerta internet ed emergeranno ulteriori concrete risposte alle richieste dei consumatori.

(Visited 1 times, 1 visits today)