1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Care banche, la fiducia è una cosa seria

Care banche, la fiducia è una cosa seria

1
0
E’ partita la lettera del presidente dell’ASDICO-CDLS a tutti gli istituti bancari per aprire un tavolo di conciliazione a favore dei risparmiatori.

San Marino, 1 marzo 2004

E’ partita la lettera del presidente dell’ASDICO-CDLS, Marco Beccari, diretta a tutti gli istituti di credito del Titano. A nome di oltre 200 risparmiatori colpiti dai crack finanziari, l’Asdico chiede di aprire una trattativa per i rimborsi.

“Siamo sicuri – scrive Beccari – che verrà sicuramente colta, da parte di tutti i destinatari della presente, l’opportunità dare un forte segnale che rafforzi l’affidabilità e la serietà del sistema bancario e finanziario sammarinese e, più in generale, del sistema economico sammarinese”.
Come dire: care banche, la fiducia è una cosa seria, e oggi sono tantissimi i risparmiatori che si sentono traditi.

Ecco il testo integrale della missiva spedita ai direttori generali delle banche, al Segretario di Stato alle Finanze, al presidente della Banca Centrale, al coordinatore della Divisione Vigilanza, all’Associazione Bancaria Sammarinese e all’Associazione Finanziarie e Fiduciarie Sammarinesi.

“L’ASDICO-CDLS, Associazione Sammarinese Difesa Consumatori, facendo proprie le istanze emerse da oltre 200 cittadini e risparmiatori presenti all’incontro del 26 Febbraio scorso ed a seguito di innumerevoli contatti – anche telefonici – con investitori sammarinesi e forensi che hanno investito (spesso dietro raccomandazione delle banche intermediarie) in titoli in “default”, si fa promotrice della immediata costituzione di un “Comitato sammarinese per la tutela dei risparmiatori”.
Secondo la nostra Associazione tale comitato, dovrebbe rappresentare in maniera paritetica i consumatori/investitori (rappresentati dall’ASDICO) e gli istituti di credito ed assimilati e dovrebbe avere la supervisione della Banca Centrale Sammarinese – Divisione Vigilanza, con il potere di vincolare le banche/finanziarie al rispetto delle decisioni prese a tutela dei consumatori/investitori, ivi compresa la facoltà di disporre il rimborso dei titoli in default qualora emerga dall’istruttoria un comportamento non corretto o trasparente da parte delle banche/finanziarie stesse.
Siamo sicuri che verrà sicuramente colta – da parte di tutti i destinatari della presente – l’opportunità di dare un forte segnale che rafforzi l’affidabilità e la serietà del sistema bancario e finanziario sammarinese e, più in generale, del “sistema economico sammarinese”; nel contempo, tramite questo strumento di conciliazione, si potranno proteggere e tutelare sia i risparmiatori sammarinesi che quelli forensi (con particolare attenzione alle categorie più deboli).
Non si può certamente pensare di incentivare ed attrarre verso il nostro sistema economico flussi di investimento se non si creano i presupposti normativi di tutela e protezione degli investitori. Il “comitato” proposto è uno degli strumenti per realizzare questo importante obiettivo.
Siamo a disposizione per definire in tempi brevi un incontro tra le parti coinvolte nel progetto”

 
(Visited 1 times, 1 visits today)