1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Black out

Black out

2
0

Telefoni muti dopo l’incendio alla Centrale della Telecom. L’ASDICO chiede indennizzi per 5mila utenti.

San Marino, 6 maggio 2005

Telefoni muti a causa dell’incendio scoppiato domenica 1 maggio alla Centrale Telecom di Borgo Maggiore. L’ASDICO si è già attivata per chiedere alla compagnia telefonica l’indennizzo agli oltre 5 mila utenti interessati.

In una lettera inviata venerdì 6 maggio alla sede legale di Milano e alla direzione centrale di Roma, l’Assoconsumatori della CDLS ha richiamato la Telecom al rispetto delle condizioni generali di abbonamento, che prevedono in caso di guasti tecnici un indennizzo pari al 50% del canone mensile.

Ecco il testo della lettera spedita dall’ASDICO alla Telecom

Facciamo riferimento al guasto tecnico avvenuto alla Centrale Telefonica di Borgo Maggiore (RSM) nella serata di Domenica 1’ Maggio 2005 e che ha comportato la mancata erogazione del servizio Telefonico in rete fissa ad oltre 5.000 utenze sammarinesi ubicate nelle zone di Acquaviva, Faetano, Domagnano, Gualdicciolo e Borgo Maggiore nonché ad altri servizi pubblici quali, ad esempio, l’Ospedale di Stato.
Le citate utenze sono rimaste inattive dalla sera del 1 Maggio al giorno 4 Maggio, con successiva riattivazione a scaglioni; il guasto sopra citato ha comportato evidenti e comprensibili disagi nonché possibili danni economici per le utenze affari.
Ciò premesso, a norma del Art. 7 delle “Condizioni Generali di Abbonamento” al Servizio di telefonia fissa, con la presente siamo a richiedere di applicare, per quanto di competenza, a tutti i numeri telefonici interessati dal guasto, l’indennizzo previsto all’Art. 26 delle citate “Condizioni Generali” relativamente al ritardo nella riparazione dei guasti, e precisamente: “… il Cliente ha diritto ad un indennizzo pari al 50% del canone mensile corrisposto dal Cliente per ogni giorno lavorativo di ritardo incluso il sabato…”

(Visited 2 times, 1 visits today)