1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Approvata la piattaforma CSU

Approvata la piattaforma CSU

2
0
I Direttivi Confederali e i Direttivi di tutte le Federazioni di CSdL e CDLS approvano la Piattaforma generale della CSU.

San Marino, 18 Ottobre 2004

I Direttivi Confederali e di Federazione, nel rilanciare con forza la mobilitazione, hanno espresso piena condivisione alla Piattaforma generale unitaria, portando ulteriori contributi propositivi.

Si tratta di una piattaforma che – nel porre al centro l’equità sociale e l’insieme delle riforme necessarie al paese – fissa le posizioni unitarie del movimento dei lavoratori, da sostenere in primo luogo nel confronto con l’Esecutivo nella costruzione della legge finanziaria 2005, in cui rivendicare una netta inversione di rotta rispetto alle politiche adottate negli ultimi anni dai Governi, che hanno ridotto i livelli di tutela sociale e accentuato le disuguaglianze tra i cittadini.

Le riforme e gli interventi rivendicati nella piattaforma hanno l’obiettivo di realizzare una reale equità fiscale, per fare crescere le risorse da destinare al potenziamento e alla qualificazione dello stato sociale e al risanamento del bilancio pubblico, rendere più sicuri i posti di lavoro, rilanciare lo sviluppo e l’occupazione dei giovani sammarinesi, introdurre regole certe al mercato del lavoro, dare prospettive e garanzie al sistema previdenziale, tutelare il potere d’acquisto delle retribuzioni, fare crescere i livelli di cultura e di democrazia del paese, e in generale migliorare le condizioni complessive dei lavoratori, dei pensionati e delle fasce sociali più deboli.

In questa importante riunione – oltre a mettere a punto i contenuti – è stato anche definito l’iter del dibattito con i lavoratori e gli indirizzi operativi per sostenere adeguatamente la piattaforma nel confronto con il Governo sulla finanziaria 2005 e nelle fasi successive.

In primo luogo, la piattaforma verrà inviata a tutti gli iscritti al sindacato e sui posti di lavoro, e inizierà fin da domani il lavoro organizzativo per definire – in questa fase di rilancio della mobilitazione – un programma di consultazione con tutti i lavoratori e i pensionati, compatibilmente con le assemblee contrattuali già in corso.

La stessa piattaforma nel contempo verrà trasmessa al Governo e a tutte le parti associazioni imprenditoriali, con la richiesta di avviare il confronto di merito con i rispettivi interlocutori.

Come è stato ripetutamente sottolineato, la piattaforma generale unitaria dovrà disporre di un forte sostegno da parte dei lavoratori, provvedendo ad assumere tutte le iniziative di lotta sindacale che si renderanno necessarie per raggiungere gli obiettivi sociali, contrattuali ed economici posti dalla Centrale Sindacale Unitaria, in particolare nel confronto cruciale con il Governo sulla finanziaria 2005, affinché sia approvata una finanziaria di forte svolta basata sull’equità, la socialità e i diritti.

 
(Visited 2 times, 1 visits today)