1. Home
  2. CDLS
  3. News
  4. Archivio News
  5. Alla Titanedi regna la più totale incertezza

Alla Titanedi regna la più totale incertezza

3
0

La trattativa tra Karnak e Office Depot è bloccata. La Federazione Industria chiede al governo un intervento deciso a difesa dell’occupazione.

San Marino, 9 gennaio 2004

Crisi Titanedi:il nuovo anno si è aperto nella più completa incertezza. Resta infatti in alto mare la trattativa tra la multinazionale Office Depot-Titanedi e l’impresa sammarinese Karnak, quest’ultima interessata all’acquisto della ditta di Dogana che commercializza materiali per ufficio.

E in questi ultimi giorni si parla addirittura di una lettera di disimpegno firmata dalla stessa Karnak: “Caro governo, dopo settimane di un inconcludente negoziato, riteniamo chiuso il discorso”, sembra essere questo il tono del messaggio recapitato sui tavoli dei Segretari di Stato al Lavoro e all’Industria.
Una situazione che purtroppo conferma i dubbi e le preoccupazioni dei segretari della Federazione industria della CSU, Giorgio Felici e Giuliano Tamagnini.

“Il sospetto è che finora sia andato in scena un finto negoziato”, avevano infatti affermato i due sindacalisti lo scorso mese di dicembre, denunciando il fatto che la multinazionale USA, a trattativa aperta, informava gli agenti della rete vendita della Titanedi della possibilità di essere assunti in altre società del gruppo.
“Segnali che non promettono niente di buono”, aveva pronosticato la Federazione sindacale, che ora torna a stigmatizzare lo stallo in cui versa il negoziato.

“La preoccupazione degli oltre 70 dipendenti della Titanedi è altissima – fa sapere Giorgio Felici – il lavoro procede a rilento e dopo mesi di tira e molla non ci sono notizie certe sul loro futuro”.

Per questo la FLI-CSU ha deciso richiamare in causa il governo, invitandolo ad assumere un ruolo più deciso e autorevole. “L’esecutivo ha il dovere di convocare in tempi brevissimi le parti in causa – afferma Felici – perché è ormai arrivato il momento di capire quali sono le reali intenzioni che girano attorno a questa vicenda”. E a questo proposito la Federazione sindacale ha chiesto un incontro urgente anche ai manager della Office Depot-Titanedi.

(Visited 3 times, 1 visits today)